AG home












progettazione educativa

Realizzare progetti educativi in modo efficace non significa solo affrontare situazioni di disagio conclamato, ma anche creare terreno fertile per supportare la “contaminazione sana” tra le persone, i luoghi e le storie che incontriamo.

Lavoriamo sulla comunità e sulle comunità dove agio e disagio convivono. Proprio per realizzare il miglioramento di entrambi fin dall’inizio della nostra attività gestiamo progetti nelle scuole, in strada, nei centri aggregativi, negli spazi culturali e nei centri di protagonismo giovanile, in collaborazione con Enti pubblici e privati.

Provaci Ancora Sam (PAS)

È il progetto che il Comune di Torino realizza in collaborazione con la Compagnia di San Paolo per affrontare il problema della dispersione scolastica nelle scuole medie inferiori. Dalla sua prima edizione nel 1989 punta alla creazione di un ambiente educativo che accompagni anche gli studenti immersi in dinamiche più complesse verso l’obiettivo di conseguire la licenza media. Altresì agisce in questo quadro a partire dal 2007, e fino al 2016 hanno incontrato circa 60 classi, alcune lungo un arco formativo di più anni.

Per l’anno scolastico 2016-2017 si apriranno per questo progetto anche le porte delle scuole elementari, e il nostro obiettivo è ottenere l’affidamento di altre 12 aule.

“Tre alla Seconda” e “StrArte”

Una delle colonne portanti di AnimaGiovane-Altresì è sempre stata l’educativa e l’animazione di strada. La nostra esperienza decennale, esportata anche in Veneto e Toscana, continua a vivere in questi due progetti strettamente legati. La collaborazione con la Circoscrizione 2 del Comune di Torino è partita nel giugno 2013 con il Centro Estivo “Tre alla Seconda” e poi, da novembre, è proseguita con “StrArte, la strada e l'arte fanno centro”. Da allora e fino a oggi gli spazi del Centro Anch’Io del quartiere Santa Rita (TO) vengono aperti due pomeriggi a settimana da un team di educatori che offrono ai ragazzi e giovani tra gli 11 e i 29 anni una serie di attività aggregative, ludiche e artistiche che culminano ogni anno nella festa d’estate in Piazza Livio Bianco.

Accompagnamento solidale

È un progetto che è stato realizzato dal Comune di Torino in collaborazione con la Compagnia di San Paolo dal 2008 al 2014. Puntava l’attenzione sui ragazzi tra gli 11 e i 16 anni costretti a gestire situazioni di difficoltà in ambito scolastico, educativo, sociale (o un mix di questi elementi). I minori e le loro famiglie venivano coinvolti in attività aggregative e socializzanti, e si offriva loro un sostegno concreto per la gestione della vita quotidiana. Altresì ha gestito i servizi di studio guidato e corsi di formazione artistica, coinvolgendo circa 200 ragazzi.

Che Sorpresa Insieme (CSI)

È il nostro marchio di fabbrica per l'attività extrascolastica: più formativo di un doposcuola, più coinvolgente di uno studio guidato. Un autentico progetto educativo a 360 gradi che coinvolge i ragazzi nella loro totalità, per animare il tempo dei compiti e farlo diventare un tempo per la formazione completa con un occhio privilegiato alle famiglie. È stato realizzato in diversi contesti e istituti scolastici di Torino e provincia, e da questo progetto è nato anche il percorso Spazi Animati per la formazione di figure educative per doposcuola, centri educativi, studi guidati.

 
Queste sono solo alcune delle tipologie di progetti educativi che ogni giorno realizziamo.
Per scoprirle tutte seguici iscrivendoti alla nostra newsletter o mettendo “Mi piace” alla nostra pagina FB.

 

sostegno strada centri-estivi educasport

Informativa ai sensi dell'art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196
Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la pagina "Informativa sui cookie".
Chiudendo questo elemento o interagendo con questo sito senza modificare le impostazioni del browser acconsenti all'utilizzo di tutti i cookie di cui fa uso il sito.